La messe è molta


«La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe!».

Non appena ascoltiamo queste parole la nostra tradizione catechistica ci spinge a pregare perché giovani facciano la scelta del sacerdozio o della vita religiosa, mettendo la loro vita a disposizione dell’annuncio. Ma Gesù non parla di preti, di frati o di suore. Parla di me e di te e della dignità di rispondere alla chiamata a farsi annunciatori della Buona Notizia.

Proviamo ad uscire dalla logica dei ruoli. Ciò che conta non sono i titoli, ma la missione, il compito: operare per il Regno di Dio. Non saremo mai veramente pronti per assumerlo se non ci lasciamo abbracciare dal Suo amore…

è offrirmi a Dio perché mandi me come operaio della compassione, mandi me come lavoratore della pietà, mandi me con un cuore di carne a mangiare pane di pianto con chi piange, a bere il calice di sofferenza con chi soffre, a lottare contro il male. Mandi me, con mani che sanno sorreggere e accarezzare, asciugare lacrime e trasmettere forza, e dire così Dio.
La messe è abbondante. Lo sguardo positivo del Signore sorprende ancora il nostro pessimismo: «la messe è scarsa, le chiese semivuote». Lui vede altro: molto grano che cresce e matura, vede che il seme è buono, il terreno e la stagione e l’uomo sono buoni; la storia sale ” positiva ” verso un’estate profumata di frutti. Dio guarda e vede che ogni cuore è una zolla di terra ancora atta a dare vita ai suoi semi divini che in noi crescono, dolcemente e tenacemente, come il grano che matura nel sole” Ermes Ronchi .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...