Carezza


Vorrei essere una carezza che si posa delicata sulle ferite di chi la vita l’ha conosciuta nella sofferenza.

Ma anch’io ho le mie ferite, e possono graffiare.

Cosi, tu solo puoi essere questa carezza, Signore; tu che ti posi sulle mie ferite e da esse fai sgorgare tutto il travaglio della vita; tu che dalla pungenza del dolore fai sciogliere la guarigione; tu!

Signore sii carezza questa sera per quanti piangono sulle proprie ferite, siano lacrime di liberazione dal giudizio e dalla colpa, che danno spazio solo alla tenerezza, la tua!

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...